Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Expo 1851 Londra: la storia della prima esposizione universale

Expo 1851 Londra: la storia della prima esposizione universale

Expo 1851 Londra: scopri la storia della prima esposizione universale, che diede inizio ad una tradizione che dura ancora oggi.

LEGGI ANCHE: Expo 2020 Dubai: il numero dei visitatori e il padiglione italiano

Expo 1851 Londra: la storia della prima esposizione universale

Tutto ebbe inizio a Londra nel 1851, quando il Principe Alberto e Henry Cole, insieme ad altri notabili inglesi membri della Royal Society of Arts, diedero vita alla prima Esposizione Universale. Questa prima edizione venne definita “Grande esposizione delle opere dell’industria di tutte le Nazioni”, perché fu appunto la celebrazione delle più moderne e innovative tecniche industriali del tempo.

Il simbolo di Expo 1851 fu il Crystal Palace. Si trattava di uno degli esempi più celebri di architettura del ferro e fu la sede dell’intera Esposizione. Venne costruito in soli 9 mesi ed installato ad Hyde Park. Al termine dell’Expo, che durò dal 1 maggio all’11 ottobre, il Palazzo venne spostato nella zona di Sydenham. Nel 1866 le fiamme minacciarono di demolire l’intero palazzo, ma fu poi un incendio nel 1936 a distruggerlo definitivamente. La zona in cui sorgeva venne chiamata proprio Crystal Palace, a memoria dell’edificio e dell’Expo 1851.

Chi partecipò all’Esposizione?

Furono 35 i Paesi partecipanti, non solo provenienti dall’Europa, ma anche dall’Asia e dall’Africa. Questi Paesi esponevano le proprie innovazioni sulla via principale del Palazzo. Per simboleggiare il predominio dell’uomo sulla natura, lungo la camminata vennero installati alberi e statue imponenti.

La prima Esposizione Universale fu un evento molto atteso, a cui partecipò anche la Famiglia Reale, compresa la Regina Vittoria. Inoltre, si recarono all’esposizione anche altri grandi nomi, tra cui Charles Darwin, Samuel Colt, Charlotte Brontë, Charles Dickens, Lewis Carroll, George Eliot ed Alfred Tennyson.

Expo 1851 fu davvero un enorme successo per l’epoca: i partecipanti totali furono 6 milioni, con una media di visite giornaliere di 42.831 visitatori! Inoltre, anche a livello economico fu un grande successo e il ricavato servì per costruire tre importanti musei: il Victoria and Albert Museum, il Museo della Scienza e il Museo di Storia Naturale.

Ovviamente, non mancarono neanche le polemiche e gli allarmismi. Infatti, i conservatori temevano che un tale afflusso di persone avrebbe favorito l’insurrezione di moti rivoluzionari, mentre Karl Marx definì l’Expo “il trionfo del più sfrenato feticismo capitalistico”.

In ogni caso, Expo 1851 diede inizio alla tradizione di una lunga serie di esposizioni universali di cultura e industria, iniziata nell’Ottocento e che continua ancora oggi. La prossima Esposizione Universale si terrà a Buenos Aires dal 15 gennaio al 15 aprile 2023. Il tema sarà “Scienza, innovazione, arte e creatività per lo sviluppo umano. Industrie creative in convergenza digitale”.

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato per non perdere nessuna notizia.

Copyright © 2022 Wrebby SRL unipersonale – P.IVA IT02676660026

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates