Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Giornata Mondiale delle Foreste 2022: l'importanza della riforestazione

Giornata Mondiale delle Foreste 2022: l’importanza della riforestazione

Oggi è la Giornata Mondiale delle Foreste 2022. Scopri perché la riforestazione è importante per la salvaguardia del nostro pianeta.

LEGGI ANCHE: I 5 migliori siti web per piantare un albero

Giornata Mondiale delle Foreste 2022: l’importanza della riforestazione

A partire dal 2013, il 21 marzo è la Giornata Mondiale delle Foreste in cui si celebra l’importanza che il patrimonio arboreo ha per la sopravvivenza del nostro pianeta.

Riforestazione significa “nuova forestazione di un’area originariamente alberata o boscosa e poi privata del tutto o in parte della vegetazione”. Per salvaguardare la biodiversità della Terra e garantire la qualità dell’aria e dell’acqua, piantare alberi non è sufficiente. Infatti, in alcuni casi la riforestazione potrebbe addirittura essere dannosa.

Dunque, per ricreare un ecosistema, è necessario progettare accuratamente la strategia, prendendo in considerazione le specie, i tempi, le correlazioni e il rapporto tra le piante.

Il tema della riforestazione è stato a lungo dibattuto durante la Cop 26, anche se alcune promesse rischiano di non essere mantenute a causa soprattutto dalla mancanza di progettazione. Come accennato prima, si tratta di un lavoro molto complesso. Ad esempio, piantare una sola specie di alberi in una zona è molto sbagliato perché può creare danni agli ecosistemi e agli esseri umani.

Inoltre, le riforestazione artificiale può mettere in pericolo la biodiversità locale. Alcuni studi dimostrano anche che i benefici di una foresta sono legati al suo stato di salute e all’età. Più una foresta è giovane, minori saranno i suoi benefici.

La riforestazione in Italia e nel mondo

Per quanto riguarda la riforestazione in Italia, l’impegno istituzionale è al momento nell’ambito del Pnrr. L’obiettivo è piantare 6,6 milioni di alberi su una superficie di 6.600 ettari per migliorare la qualità della vita e il benessere dei cittadini. Il primo step è previsto per il 31 dicembre 2022 con la messa a dimora di 1.650.000 alberi, mentre a livello globale la cosiddetta “Sfida di Bonn” prevede il ripristino di 350 milioni di ettari entro il 2030.

Le 10 regole d’oro per la riforestazione

Alcuni ricercatori hanno stilato un elenco di 10 regole d’oro per la riforestazione, il cui obiettivo principale è quello di proteggere le foreste native esistenti.

Di seguito le 10 regole:

  1. Proteggere prima le foreste esistenti
  2. Lavorare insieme
  3. Massimizzare il recupero della biodiversità per soddisfare molteplici obiettivi
  4. Selezionare aree appropriate per la riforestazione
  5. Usare la rigenerazione naturale dove possibile
  6. Selezionare le specie per massimizzare la biodiversità
  7. Usare materiale vegetale resiliente
  8. Pianificare in anticipo le infrastrutture, la capacità e la fornitura di semi
  9. Imparare con la pratica
  10. Far fruttare l’operazione

Piantare alberi salverà il mondo e, quindi, la riforestazione deve essere una delle nostre priorità. Se i governi di tutto il mondo si impegneranno a rispettare almeno alcune di queste 10 preziose regole, allora potremmo davvero sperare di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato per non perdere nessuna notizia.

Copyright © 2022 Wrebby SRL unipersonale – P.IVA IT02676660026

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates