Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Dispositivi beacon: come funzionano e quali sono i casi di utilizzo?

Dispositivi beacon: come funzionano e quali sono i casi di utilizzo?

Dispositivi beacon: come funzionano e quali sono i casi di utilizzo? Leggi il nostro articolo e scopri le applicazioni di questa tecnologia.

LEGGI ANCHE: Fantastici Beacon e dove trovarli

Dispositivi beacon: come funzionano e quali sono i casi di utilizzo?

Il termine Beacon deriva dall’inglese “faro” ed indica la sua funzione primaria, cioè quella di “faro di prossimità” smart che consente vari funzioni. Il beacon è un piccolo dispositivo che sfrutta la tecnologia wireless Bluetooth per trasmettere dati ad altri dispositivi.

Esistono varie tipologie di dispositivi e di protocolli beacon: i principali sono iBeacon, di Apple, ed Eddystone, di Google. È stata proprio Apple, nel 2013, ad introdurre per la prima volta gli iBeacon.

Oggi, i beacon sono utilizzati in molti settori in tutto il mondo. Secondo un rapporto di ricerca di Allied Market Research, si prevede che il mercato globale dei beacon supererà i 100 miliardi di dollari entro il 2030.

Come funziona la tecnologia beacon?

Il beacon è un dispositivo elettronico di lunga durata e dai bassi consumi, che funziona solitamente mediante una batteria interna. Grazie alla tecnologia BLE (Bluetooth Low Energy) i beacon inviano dei messaggi con un raggio d’azione regolabile tra i 10 cm e i 70 metri. Questi messaggi hanno un codice alfanumerico unico che viene captato dal software di un altro dispositivo elettronico, come uno smartphone o un tablet.

Per ricevere il messaggio del beacon, l’altro dispositivo deve essere provvisto di tecnologia bluetooth e deve trovarsi nei pressi del beacon. Inoltre, per motivi di privacy, deve sempre essere presente un’app che rilevi i segnali di un sensore beacon e che traduca le informazioni inviate in un messaggio comprensibile.

Casi di utilizzo dei dispositivi beacon

Il proximity marketing è una delle principali applicazioni dei beacon, in quanto possono essere utilizzati dagli esercizi commerciali per raccogliere dati e personalizzare gli annunci pubblicitari in prossimità. I messaggi vengono così rivolti ai potenziali clienti che si trovano nelle immediate vicinanze di un particolare settore merceologico.

Tramite i beacon è possibile, quindi, consigliare determinati prodotti e raccogliere informazioni sulle abitudini di acquisto dei clienti. Informazioni davvero utili per pianificare campagne di marketing e comunicazione mirate ed efficaci.

Trasporto pubblico

Per quanto riguarda il trasporto pubblico, i beacon sono una buona soluzione per il mobile ticketing e l’indoor positioning, anche in luoghi con accesso limitato a Internet, come le stazioni della metropolitana. In alcuni aeroporti, tramite i beacon i viaggiatori possono visualizzare la loro posizione, i principali servizi, le informazioni su cambio di gate e gli eventuali ritardi.

Musei 

Nei musei i beacon hanno la funzione di guide hi-tech che, tramite gli smartphone, possono dare informazioni ai visitatori riguardo la storia delle opere esposte. In Italia ci sono già state alcune sperimentazioni in questo campo, tra cui quella promossa dall’Università di Torino alla Reggia di Venaria.

Sanità

In ambito sanitario, la tecnologia beacon può consentire ai medici di ricevere informazioni sulle cartelle cliniche dei pazienti in base alla loro posizione nella struttura. Possono anche aiutare ad automatizzare le operazioni interne agli ospedali tramite le comunicazioni al personale riguardo i propri doveri quotidiani e ad altri compiti di emergenza.

Aziende

Nelle aziende manifatturiere l’utilizzo dei beacon migliora la gestione della sicurezza tramite il monitoraggio dei lavoratori in tempo reale. In caso di calamità, i dispositivi creano flussi di raccolta digitali ed automatizzati, utili alle procedure di evacuazione. Inoltre, permettono di accelerare la segnalazione dei problemi e ridurre il tempo necessario per reagire, grazie alle informazioni dettagliate ottenute dai dati raccolti in tempo reale.

Fiere

Noi di Wrebby utilizziamo la tecnologia beacon per la condivisione del materiale informativo digitalizzato in prossimità degli stand espositivi. Infatti, tramite la nostra app, i visitatori possono visualizzare il materiale direttamente dal loro smartphone. Questa soluzione è molto vantaggiosa per i visitatori e le aziende, ma permette anche di risparmiare sul consumo di carta in fiera e, quindi, di aiutare il nostro Pianeta.

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato per non perdere nessuna notizia.

Copyright © 2022 Wrebby SRL unipersonale – P.IVA IT02676660026

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates