Dematerializzazione. E non è una parolaccia

01/07/2019 in General



Dematerializzazione. E non è una parolaccia

Di cosa parliamo quando parliamo di dematerializzazione?

In un certo senso parliamo anche d’amore. Parliamo della capacità di utilizzare le risorse informatiche per non esaurire quelle materiali.

Secondo Wikipedia la dematerializzazione è “la realizzazione di qualsiasi documento to esclusivamente – o prioritariamente – in un adeguato formato digitale, fruibile con mezzi informatici, finalizzata alla distruzione della materialità cartacea.”

La dematerializzazione è un processo prioritario per tutti noi.

Chiunque abbia un biglietto da visita.

Chiunque mostri ai suoi potenziali clienti un catalgo.

Chiunque pasticci dei post it.

Chiunque distribuisca volantini.

Chiunque vada a un concerto, a teatro, al cinema.

Non è un processo antitradizionalista, è un’idea di economia delle risorse. E noi di Wrebby ci crediamo molto.

Risparmiamo tutta la carta del marketing, che spesso è così provvisoria, per salvare i pomeriggi sotto un albero a leggere un libro di avventure, come se tornassimo bambini.

Quando parliamo di dematerializzazione parliamo anche d’amore, sì.